Avanti!

mantieni-la-calma-e-vai-avantiLa mia prima esperienza in una competizione elettorale si è conclusa con 25 preferenze, un risultato non sufficiente a essere eletto in Consiglio Comunale nonostante la bella affermazione del sindaco Francesconi e della nostra lista. Non mi nascondo, speravo in un risultato migliore e mi auguravo di poter portare il mio contributo in Consiglio: ad altri toccherà questo compito, il mio impegno continuerà in altre sedi con la stessa dedizione.
Qualcuno ha creduto in me, sostanzialmente sulla parola, e la cosa mi inorgoglisce comunque. Su internet si può fare una buona informazione, il futuro della partecipazione politica passa anche da un maggiore e migliore utilizzo del mezzo informatico; ancora però non sposta voti!
La mia avventura non finisce e nemmeno riparte, dunque, semplicemente continua. C’è una squadra che si è guadagnata la riconferma e anche io darò il mio contributo a realizzare quello che insieme abbiamo programmato per Spilimbergo. Soprattutto darò il mio impegno per migliorare la partecipazione e la comunicazione, per dare ai cittadini una maggiore consapevolezza.
Grazie ai “miei” elettori, e avanti con fiducia!

Il bello della campagna elettorale

Ultima settimana di campagna elettorale: finora sono riuscito a consegnare circa 500 lettere, porta a porta, di persona. Chiaramente non potrò coprire tutto il territorio comunale, ad averne il tempo sarebbe molto bello: succede infatti che alcune lettere riesco a consegnarle in mano, e nell’occasione posso scambiare due parole. Questo approccio è sempre stato positivo e ha suscitato una buona impressione nel cittadino, con cui in alcuni casi abbiamo avviato una lunga conversazione. Credo che diverse persone non vedano l’ora di avere queste semplici occasioni di contatto con la politica locale; in più si trovano di fronte un giovane preparato che sa dare risposte coerenti senza promesse a vuoto o fantasie.
Proseguirò quindi la mia campagna negli ultimi giorni, favorito finalmente dalla primavera che più facilmente porta la gente in giardino, a passeggio, all’aperto. Sarà un piacere incontrare ancora persone, scambiare una chiacchiera, chiedere un voto. Uno stile semplice e comunicativo che voglio mantenere anche dopo le elezioni.

Informare e informarsi

Spilimberghesi bene informati sulla propria città e le sue problematiche ce ne sono troppo pochi: molti sanno qualcosa grazie alle classiche chiacchiere, o per aver letto qualcosa sui quotidiani… ma spesso la realtà delle cose è diversa e più complessa.

Qualcuno sarà anche pigro, ma certamente informarsi in un piccolo centro non è semplice: sulla stampa e in rete non c’è molto spazio per Spilimbergo, e per approfondire un argomento serve la giusta pazienza. Ne parlavo in questi giorni con diverse persone, ovviamente visto il periodo e la mia candidatura il discorso è scivolato sul ruolo delle istituzioni nelle dinamiche comunicative.

Il Consiglio Comunale viene frequentato solo in particolari occasioni, da cittadini che hanno un interesse specifico sui temi in argomento: solitamente persone già informate sui fatti in questione che vengono ad assistere al dibattito sulle decisioni finali che il Consiglio delibererà. Difficilmente uno spettatore “neutrale” sarebbe in grado di cogliere a pieno il percorso che sta a monte, né il Consiglio può permettersi per ogni argomento un’adeguata introduzione informativa: già così le sedute sono lunghe, per di più a cavallo dell’orario di cena che non stimola la partecipazione.

In questi anni, nel mio piccolo, con questo blog ho provato ad aggiungere qualcosa in questo panorama: le mie opinioni e qualche approfondimento. Un pubblico seppur ristretto ha apprezzato questo lavoro, e ciò mi spinge a proseguire nell’impegno. La mia elezione in Consiglio Comunale mi darebbe la possibilità di accedere a molte più informazioni che potrei quindi condividere con i cittadini interessati per ampliare la conoscenza della realtà spilimberghese.

Vi chiedo quindi una preferenza per essere una voce dei cittadini in Comune, ma anche una voce del Comune tra i cittadini. Vi invito anche a partecipare al sondaggio sulla comunicazione che potete trovare a questa pagina.

Grazie come sempre della partecipazione!

Informati su Spilimbergo

Come Consigliere voglio tenere più informati gli spilimberghesi sulle problematiche della nostra Città. Quale strumento ritieni più idoneo?

  • Una sezione di questo sito aggiornata regolarmente (45%, 18 Votes)
  • Una newsletter che arrivi direttamente sulle mail di chi si iscrive (35%, 14 Votes)
  • Un volantino mensile distribuito in luoghi pubblici (18%, 7 Votes)
  • Un albo informativo da affiancare a quelli già presenti in municipio (3%, 1 Votes)

Total Voters: 35

Loading ... Loading ...
informazione

Le proposte qui sopra hanno ognuno vantaggi e svantaggi, costi e benefici. Se ne possono mettere in campo una o più, anche in base alle risorse (tempo soprattutto); ma se l’idea piace, un consigliere comunale che si spende per far circolare maggiormente le informazioni verso i cittadini, facilmente si potrà coinvolgere anche altri eletti, magari su diversi schieramenti per garantire la pluralità.

Spilimbergo, fatti sentire!

Lettera ai cittadini di Spilimbergo

02_bassuttiVi propongo il testo della Lettera che in questi giorni sto consegnando in alcune zone di Spilimbergo. Una distribuzione che faccio personalmente e che quindi non riuscirà a coprire tutto il territorio comunale. Ma preferisco una consegna a mano, magari con una parola, una breve chiacchierata per presentarmi, piuttosto che la campagna massiva. La forma e l’immagine sono importanti, ma poi sono i contenuti che fanno la differenza.

Anche la mia presenza su internet, luogo di comunicazione immediata e di massa, si caratterizza rispetto a tutti gli altri candidati perché questo blog non è nato ieri, ma raccoglie dei contenuti: pensieri, idee e proposte degli ultimi 4 anni, tutti pubblici e consultabili, tramite i quali ognuno può farsi un’idea chiara e trasparente di chi è e cosa pensa Giulio Bassutti.

Quando scegliete a chi affidare l’amministrazione della nostra città, valutate bene: io mi propongo con la serenità di chi si è sempre impegnato finora, per la semplice soddisfazione di fare del proprio meglio per gli altri. Un impegno che non verrà meno in nessun caso, e che potrà solamente aumentare se vorrete eleggermi nel nostro Consiglio Comunale.