Super Teia Bros

La Guardia di Finanza indaga sulla Nuova Ferramenta dei fratelli Teia. I primi articoli sulla stampa locale non dicevano nulla di concreto, solo congetture basate su quanto osservato in via dei Savorgnan, che trovandosi in pieno centro non è certo un posto molto appartato.
Ma quelle poche righe, magari all’apparenza insipide, per lo spilimberghese medio hanno rappresentato una leggenda divenuta realtà.

Ovviamente, non conoscendo i dettagli della vicenda, non posso certo dare patenti di innocenza o colpevolezza semplicemente in base agli aneddoti di paese o alle voci da sempre circolanti; né mi interessa trattare della situazione contabile della Nuova Ferramenta.

Ciò che mi ha colpito maggiormente è uno dei pochi dati oggettivi emersi: 1.800.000 euro nascosti in un freezer in un casolare abbandonato. Altro dato oggettivo: alcune proprietà della famiglia Teia sono edifici del centro storico o delle vicinanze, facilmente riconoscibili da un aspetto comune: cadono a pezzi. La riflessione nasce spontanea: perché un simile patrimonio liquido non viene impiegato per mantenere il decoro del patrimonio immobiliare, che per la sua posizione non può considerarsi una semplice proprietà privata ma parte dell’urbanistica spilimberghese? Senza contare i pericoli per la sicurezza dei passanti! Sicuramente ognuno è padrone di gestire in piena autonomia i propri beni e possessi: ma questa situazione a mio giudizio è davvero vergognosa! Ammesso che l’attività imprenditoriale sia pulita, non credo si possa dire lo stesso della coscienza di chi dimostra tanto egoismo e avarizia da infischiarsene del decoro cittadino e soprattutto della sicurezza altrui. Se in qualche maniera le leggi lo consentono, auspico che le Autorità, alla luce dei dati oggettivi e non di pettegolezzi o ipotesi, possano intervenire a tutela di tutti imponendo la messa in sicurezza e la sistemazione di quegli edifici del centro storico, incluso il fabbricato pericolante di via Umberto I.
Più scontrini e meno coppi in testa alla gente…

Commenta: